Sei in >> Preghiere >> O Rex ætérne, Dómine - O Signore, re eterno

Buon Giorno, visitatore, il tuo numero IP è : 44.210.77.73 - Fanne buon uso ;-) — Pasqua sarà e⁄o è stata il 31/03/2024

Capistrano (VV), mercoledý 21 febbraio 2024 ~ Ore : 07:12:21 • New York: 21/02/2024 01:12:21 • Tokyo: 21/02/2024 15:12:21 • Sydney: 21/02/2024 17:12:21

Settimana dell'anno n° 8 - Trimestre 1 [febbraio] Pesci ♥ ;-) • Giorni trascorsi da InizioAnno: 52 - Giorni mancanti a FineAnno: 314: Precisamente 0 anni, 10 mesi, 45 settimane, 314 giorni, 7552 ore, 453167 minuti, 27190058 secondi!

Il sole sorge alle ore 06:58 e tramonta alle ore 17:50 - San Pier Damiani

 

Il Vangelo della domenica

 

O Rex ætérne, Dómine - O Signore, Re eterno

Tempo di Pasqua - Tempus Paschale

Tempus Paschale. Dominica Paschæ incipit Tempus Paschale usque ad Ascensionem Domini exclusive. 〈O Rex ætérne, Dómine ad libitum in feriis post octavam Paschæ〉

Tempo di Pasqua. Domenica di Pasqua inizia il Tempo Pasquale fino all'Ascensione del Signore esclusa. 〈O Rex ætérne, Dómine, a discrezione nelle ferie dopo l'ottava di Pasqua〉

Ad Vesperas - Hymnus
Ad libitum in feriis post octavam Paschæ

Latino

O Rex ætérne, Dómine,
semper cum Patre Fílius,
iuxta tuam imáginem
Adam plasmásti hóminem.

Quem diábolus decéperat
hostis humáni géneris,
eius et formam córporis
sumpsísti tu de Vírgine,

Ut nos Deo coniúngeres
per carnis contubérnium,
datúrus in baptísmate,
Redémptor, indulgéntiam.

Tu crucem propter hóminem
suscípere dignátus es;
dedísti tuum sánguinem
nostræ salútis prétium.

Tu surrexísti, glóriam
a Patre sumens débitam;
per te et nos resúrgere
devóta mente crédimus.

Esto perénne méntibus
paschále, Jesu, gáudium
et nos renátos grátiæ
tuis triúmphis ággrega.

Jesu, tibi sit glória,
qui morte victa prænites,
cum Patre et almo Spíritu,
in sempitérna sæcula.

Amen.

Ai Vespri - Inno
A discrezione nelle ferie dopo l'ottava di Pasqua

Italiano

O Signore, Re eterno,
Figlio sempre unito al Padre,
a Tua immagine
creasti l'uomo Adamo.

Di lui, che il diavolo,
nemico del genere umano, aveva ingannato,
Tu prendesti dalla Vergine
il Corpo mortale,

per unirci a Dio
sotto la tenda della Carne,
e per mezzo del Battesimo donarci
indulgenza, o Redentore.

Tu ti degnasti di prendere su di Te
la Croce per 〈salvare〉 l'uomo;
effondesti il Tuo Sangue,
come prezzo della nostra salvezza.

Tu risorgesti, riprendendo
la dovuta gloria dal Padre;
anche noi crediamo con devota mente
di risorgere per dono Tuo.

Sii perenne gaudio pasquale
alle menti, o Gesù,
e noi, rinati alla grazia,
unisci ai tuoi trionfi.

Sia gloria a Te, Gesù,
che vittorioso sulla morte risplendi,
con il Padre e il Santo Spirito
nei secoli eterni.

Così sia.

* * *

 

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2023 ~ XHTML