Sei in >> Preghiere >> Imménsa et una, Trínitas - O Trinità, una ed infinita

Buona Sera, visitatore, il tuo numero IP è : 3.236.83.14 - Fanne buon uso ;-) — Pasqua sarà e⁄o è stata il 31/03/2024

Capistrano (VV), domenica 16 giugno 2024 ~ Ore : 20:33:17 • New York: 16/06/2024 14:33:17 • Tokyo: 17/06/2024 03:33:17 • Sydney: 17/06/2024 04:33:17

Settimana dell'anno n° 25 - Trimestre 2 [giugno] Gemelli ♥ ;-) • Giorni trascorsi da InizioAnno: 168 - Giorni mancanti a FineAnno: 198: Precisamente 0 anni, 6 mesi, 28 settimane, 198 giorni, 4755 ore, 285326 minuti, 17119602 secondi!

Il sole sorge alle ore 05:34 e tramonta alle ore 20:47 - Santi Giulitta (Giuditta) e Quirico; Sant ' Aureliano

 

Il Vangelo della domenica

 

Imménsa et una, Trínitas ~ O Trinità, una ed infinita

Tempo Ordinario - Solennità del Signore ~ Tempus per Annum - Sollemnitas Domini

In Festo Sanctissimæ Trinitatis 〈Sollemnitas〉

Nella Festa della Santissima Trintà 〈Solennità〉

Questa solennità ricorre ogni anno la domenica dopo Pentecoste e fu introdotta nella liturgia cattolica nel 1334 da papa Giovanni XXII. Propone uno sguardo alla realtà di Dio amore e al mistero della salvezza realizzato dal Padre, per mezzo del Figlio, nello Spirito Santo. Benedetto XVI così ha spiegato questa realtà: «La prova più forte che siamo fatti ad immagine della Trinità è questa: solo l'amore ci rende felici, perché viviamo in relazione per amare e viviamo per essere amati».

Ad Vesperas - Hymnus

Imménsa et una, Trínitas,
cuius potéstas ómnia
facit regítque témpora
et exstat ante sæcula,

Tu sola pleno súfficis
tibi beáta gáudio;
tu pura, simplex, próvida
cælos et orbem cóntines.

Omnis, Pater, fons grátiæ,
Lumen patérnæ glóriæ,
Sancte utriúsque Spíritus
intermináta cáritas,

Ex te supréma orígine,
Trias benígna, prófluit
creáta quicquid sústinet,
quicquid decóre pérficit.

Quos et coróna múneras
adoptiónis íntimæ,
nos templa fac niténtia
tibi placére iúgiter.

O viva lux, nos ángelis
da iungi in aula cælica,
ut grati amóris láudibus
te concinámus pérpetim.

Amen.

Ai Vespri - Inno

O Trinità una ed infinita
il cui potere crea e guida
tutte le circostanze,
ed esiste prima del tempo,

Tu sola basti a Te beata
di pieno gaudio;
Tu pura semplice, provvidente
racchiudi il cielo e la terra.

O Padre, fonte di ogni grazia,
o 〈Figlio〉 splendore della paterna gloria,
o Santo Spirito di Ambedue,
infinita carità.

Da Te, Trinità benigna,
come da suprema origine sgorga
ogni forza che sostiene il creato,
e tutto ciò che con la bellezza perfeziona.

Fa' che ti siamo sempre graditi
come templi puri
noi, ai quali fai dono della gloria
dell'adozione filiale.

O viva Luce, concedici
di essere uniti nella dimora celeste
agli angeli, per inneggiare eternamente a Te
con lodi di riconoscente amore.

Così sia.

* * *

 

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2024 ~ XHTML