Sei in >> Preghiere >> Iesus refúlsit ómnium

Buona Sera, visitatore, il tuo numero IP è : 34.225.194.102 - Fanne buon uso ;-)

Capistrano (VV), giovedì 2 febbraio 2023 ~ Ore : 18:13:33 • New York: 02/02/2023 12:13:33 • Tokyo: 03/02/2023 02:13:33 • Sydney: 03/02/2023 04:13:33

Settimana dell'anno n° 5 - Trimestre 1° [febbraio] Acquario ♥ ;-) • Giorni trascorsi da InizioAnno: 33 - Giorni mancanti a FineAnno: 332

Il sole sorge alle ore 07:22 e tramonta alle ore 17:26 - Presentazione del Signore (Candelora)
In una stanza silenziosa c'erano quattro candele accese. La prima si lamentava: «Io sono la pace. Ma gli uomini preferiscono la guerra: non mi resta che lasciarmi spegnere». E così accadde. La seconda disse: «Io sono la fede. Ma gli uomini preferiscono le favole: non mi resta che lasciarmi spegnere». E così accadde. La terza candela confessò: «Io sono l'amore. Ma gli uomini sono cattivi e incapaci di amare: non mi resta che lasciarmi spegnere». All'improvviso nella stanza comparve un bambino che, piangendo, disse: «Ho paura del buio». Allora la quarta candela disse: «Non piangere. Io resterò accesa e ti permetterò di riaccendere con la mia luce le altre candele: io sono la speranza». Il nome popolare di "Candelora", assegnato alla festa odierna della Presentazione del Signore, è legato alla benedizione e alla processione con le candele e fiorisce dalle parole del vecchio Simeone che così definisce Cristo: «Luce per illuminare le genti». Attorno al simbolo del cero acceso si sviluppa anche la parabola ebraica sopra sintetizzata: essa mette in scena simbolicamente la pace, che nella Bibbia è il grande dono messianico, e le tre virtù teologali. Anche in questo racconto al centro c'è un bambino, come il neonato Gesù del testo evangelico (Luca 2, 22-40): è lui a far sfavillare nuovamente le candele spente. Sì, perché sulla storia il sudario delle tenebre si allarga spegnendo le luci della pace, dono sempre sospirato, della fede che allarga gli orizzonti e dell'amore che riscalda la vita. Rimane l'ultimo filo di luce, quello della candela della speranza. Ad essa si rivolge il bambino per riportare in vita la pace, la fede e l'amore. Anche le nostre riflessioni quotidiane sono spesso segnate dallo sconforto e dal realismo che ci induce giustamente a non ignorare il male del mondo. Ma l'ultima parola dovrebbe essere sempre quella della speranza, «il rischio da correre, anzi, il rischio dei rischi» che riesce a far sbocciare la luce.

 

Il Vangelo della domenica

 

Jesus refúlsit ómnium pius rédemptor géntium - Rifulse Gesù amorevole redentore di tutte le genti

Tempo di Natale - Solennità del Battesimo del Signore

In Baptismate Domini

Alla Solennità del Battesimo del Signore

Ad Laudes matutinas - Hymnus

Jesus refúlsit ómnium
pius redémptor géntium;
totum genus fidélium
laudis celébret cánticum.

Denis ter ævi círculis
iam parte vivens córporis,
lympham petit baptísmatis
cunctis carens contágiis.

Felix Ioánnes mérgere
illum treméscit flúmine,
potest suo qui sánguine
peccáta mundi térgere.

Vox ergo Prolem de polis
testátur excélsi Patris,
fluítque virtus Spíritus
sancti datrix charísmatis.

Nos, Christe, voce súpplici
precámur, omnes prótege,
ac mente fac nitéscere
tibíque mundos vívere.

O Christe, vita, véritas,
tibi sit omnis glória,
quem Patris atque Spíritus
splendor revélat cælitus.

Amen.

Alle Lodi mattutine - Inno

Gesù rifulse come
pietoso Redentore di tutte le genti;
tutta la stirpe dei fedeli
ripeta un cantico di lode.

Dopo esser vissuto
per trent'anni nella natura umana,
chiede il lavacro del Battesimo
pur essendo privo di qualsiasi peccato.

Giovanni felice trema
di immergere nel fiume Colui
che con il suo Sangue può
detergere dal peccato il mondo.

Pertanto dal cielo la voce dell'eccelso Padre
lo proclama Figlio,
e si effonde su di Lui la forza
dello Spirito Santo, datore di carismi.

O Cristo, con voce supplichevole,
ti preghiamo di proteggere tutti noi;
e fa' che siamo luminosi nel pensiero
e che viviamo puri per Te.

O Cristo, vita, verità,
sia ogni gloria a Te,
che lo splendore del Padre e
dello Spirito rivela dal cielo.

Così sia.

* * *

 

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2022 ~ XHTML