Sei in >> Preghiere >> Verbum salútis ómnium - O Vergine beata, Maria, accogli

Buona Notte, visitatore, il tuo numero IP è : 34.234.223.162 - Fanne buon uso ;-)

Capistrano (VV), sabato 19 settembre 2020 ~ Ore : 01:24:55 - Settimana dell'anno n° 38 - Trimestre 3° [settembre] Vergine :-) ;-) - Giorni trascorsi da InizioAnno: 263 - Giorni mancanti a FineAnno: 103

Il sole sorge alle ore 06:54 e tramonta alle ore 19:13 - San Gennaro

 

Il Vangelo della domenica

 

Verbum salútis ómnium - O Vergine beata, Maria, accogli

Tempo di Avvento - Tempus Adventus

Tempus Adventus post diem 16 decembris

Tempo di Avvento dopo il giorno 16 dicembre

 

Ad Vesperas - Hymnus

Latino

Verbum salútis ómnium,
Patris ab ore pródiens,
Virgo beáta, súscipe
casto, María, víscere.

Te nunc illústrat cælitus
umbra fecúndi Spíritus,
gestes ut Christum Dóminum,
æquálem Patri Fílium.

Hæc est sacráti iánua
templi seráta iúgiter,
soli suprémo Príncipi
pandens beáta límina.

Olim promíssus vátibus,
natus ante lucíferum,
quem Gábriel annúntiat,
terris descéndit Dóminus.

Læténtur simul ángeli,
omnes exsúltent pópuli:
excélsus venit húmilis
salváre quod períerat.

Sit, Christe, rex piíssime,
tibi Patríque glória
cum Spíritu Paráclito,
in sempitérna sæcula

Amen.

Ai Vespri - Inno

Ritmato

Accogli, Santa Vergine,
nelle tue pure viscere
il Verbo, che l'Altissimo
cantò davanti i secoli.

Dall'alto il Santo Spirito
dell'ombra sua t'illumina.
Al Padre l'Unigenito
in grembo uguale germini.

Porta del santuario
hai spalancato i cardini
al mite, eterno Principe.
La luce hai fatto irrompere.

Lui, che i profeti attesero,
che Gabriele annunzia,
dell'alba avanti il vortice,
scende alle nostre tenebre.

Di gioia grande esultano
angeli insieme e popoli.
Un bimbo immenso ed umile
viene a salvare i poveri.

Cristo, a te re piissimo,
col Padre eterna gloria,
uniti nel Paraclito
nei secoli dei secoli.

Così sia.

Ai Vespri - Inno

Letterale

O beata Vergine Maria,
accogli nel casto seno
il Verbo, Salvatore del mondo,
generato dal Padre.

Ora ti illumina dal cielo
l'ombra del fecondo Spirito,
affinché Tu possa generare il Figlio,
Cristo Signore, uguale al Padre.

Questa porta del sacro tempio
rimane serrata per sempre,
aprendo la beata soglia
solo al supremo Principe.

Il Signore promesso un dì ai profeti,
nato prima della stella del mattino,
annunziato da Gabriele,
discende in terra.

Gli angeli insieme si allietino,
esultino tutti i popoli:
poiché l'Eccelso viene umile
per salvare ciò che era perduto.

Sia gloria a Te, o Cristo,
Re pietosissimo, e a Te Padre
insieme al Santo Spirito
nei secoli eterni.

Così sia.

 

* * *

 

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2020 ~ XHTML