Sei in >> Preghiere >> Sup'Asprumunti c'è 'na gran Signura - Sull'Aspromonte c'è una gran Signora

Buona Notte, visitatore, il tuo numero IP è : 3.226.245.48 - Fanne buon uso ;-)

Capistrano (VV), domenica 9 agosto 2020 ~ Ore : 22:51:28 - Settimana dell'anno n° 33 - Trimestre 3 [agosto] Leone :-) ;-) - Giorni trascorsi da InizioAnno: 222 - Giorni mancanti a FineAnno: 144

Il sole sorge alle ore 06:11 e tramonta alle ore 20:19 - Santa Teresa Benedetta della Croce

  Inno a San Rocco  

Il Vangelo della domenica

 

Sup'Asprumunti c' 'na gran Signura - Sull'Aspromonte c' una gran Signora

 

Il poeta calabrese Domenico Caruso ed il musicista aquilano Camillo Berardi hanno dedicato alla Regina aspromontana il componimento "A' Madonna dâ Muntagna" che pu essere ascoltato nel video accessibile tramite il link seguente: Guarda il video

 

A' Madonna dâ Muntagna

        Calabrese

Sup'Asprumunti c' 'na gran Signura,
Maria di la Muntagna esti chiamata:
ju mu' l'arrivu no' cci vju l'ura
e no' mi stancu di la caminata.

E comu i nostri patri sonu e cantu,
'u cori 'n manu a' Vrgini presentu
e no' mi movu di lu locu santu
se no' si poni fini o' me' tormentu.

(Ritornello)
  • Matri adorata, no' m'abbandunati
  • ca' li bisogni me' Vu' li sapiti,
  • vgghju gridari pe' tutti li strati:
  • «Veniti genti e di prju ciangiti!»

Rigina chi lu Celu cumandati,
la paci sulu Vu' potiti dari:
pecch pentutu su' di li peccati,
li Vostri gran virt vgghju lodari!

E quandu a la me' casa ju ritornu
mi sentu veramenti ricriari
e pregu la Madonna notti e jornu
pe' li figghjli e li perzuni cari.

Alla Madonna della Montagna di Polsi

        In "Lingua"

Sull'Aspromonte c' una gran Signora,
Maria della Montagna chiamata:
io a raggiungerla non vedo l'ora
e non sono stanco della camminata.

E come i nostri padri suono e canto,
il cuore in mano alla Vergine presento
e non mi muovo dal luogo santo
se non si pone fine al mio tormento

(Ritornello)
  • Madre adorata, non mi abbandonate
  • perch i miei bisogni Voi conoscete,
  • voglio gridare per tutte le strade:
  • «Venite gente e di gioia piangete!»

Regina che il Cielo comandate,
la pace solo Voi potete dare:
poich sono pentito dei peccati
le Vostre gran virt voglio lodare!

E quando alla mia casa io ritorno
mi sento veramente ricreare
e prego la Madonna notte e giorno
per i giovani e le persone care.

* * *

Autori : (testo) Domenico Caruso - (musica) Camillo Berardi

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2020 ~ XHTML