Sei in >> Preghiere >> Te sæculórum príncipem

Buona Notte, visitatore, il tuo numero IP è : 54.84.236.168 - Fanne buon uso ;-)

Capistrano (VV), martedì 11 dicembre 2018 ~ Ore : 05:24:03 - Settimana dell'anno n° 50 - Trimestre 4° [dicembre] Sagittario :-) ;-) - Giorni trascorsi da InizioAnno: 345 - Giorni mancanti a FineAnno: 20

Il sole sorge alle ore 07:27 e tramonta alle ore 16:39 - San Damaso I

 

Il Vangelo della domenica

 

Te sæculórum príncipem

Cristo Re dell'Universo

 

Ad I Vesperas et ad II Vesperas

Te sæculórum príncipem,
te, Christe, regem géntium,
te méntium, te córdium
unum fatémur árbitrum.

Quem prona adórant ágmina
hymnísque laudant cælitum,
te nos ovántes ómnium
regem suprémum dícimus.

O Christe, princeps pácifer,
mentes rebélles súbice,
tuóque amóre dévios
ovíle in unum cóngrega.

Ad hoc cruénta ab árbore
pendes apértis brácchiis,
diráque fossum cúspide
cor igne flagrans éxhibes.

Ad hoc in aris ábderis
vini dapísque imágine,
fundens salútem fíliis
transverberáto péctore.

Jesu, tibi sit glória,
qui cuncta amóre témperas,
cum Patre et almo Spíritu
in sempitérna sæcula.

Amen.

Ai primi ed ai secondi Vespri

Te, principe dei secoli,
te, o Cristo, re delle genti,
ti riconosciamo unico governatore
delle menti e dei cuori.

Ti adorano prostrate
le schiere dei cieli e ti lodano con inni,
e noi ti acclamiamo re supremo
di tutto il creato.

O Cristo, principe pacificatore,
sottometti i ribelli e,
con il tuo amore, raduna
in un unico ovile i dispersi.

Per questo pendi a braccia aperte
dall'albero insanguinato, e
mostri il cuore ardente di amore,
trafitto da una crudele lancia.

Per questo ti nascondi sugli altari,
nell'immagine di vino e pane,
effondendo, dal costato trafitto,
la salvezza ai tuoi figli.

A te sia gloria, Gesù,
che tutto governi con amore,
con il Padre e lo Spirito che dà vita
per i secoli eterni

Così sia.

 

* * *

 

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2018 ~ XHTML