Sei in >> Capistrano >> Cronaca >> Capistrano: Rubata una betoniera

Buon Giorno, visitatore, il tuo numero IP è : 52.91.245.237 - Fanne buon uso ;-)

Capistrano (VV), venerdì 14 dicembre 2018 ~ Ore : 08:50:50 - Settimana dell'anno n° 50 - Trimestre 4° [dicembre] Sagittario :-) ;-) - Giorni trascorsi da InizioAnno: 348 - Giorni mancanti a FineAnno: 17

Il sole sorge alle ore 07:30 e tramonta alle ore 16:39 - San Giovanni della Croce

 

 

Fonte : Gazzetta del Sud
Data : 05 maggio 2015
Autore : Antonio Pasceri

 

 

 

Cresce l'allarmi furti a Capistrano

Rubata una betoniera

Il mezzo si trovava nei pressi dell'abitazione del proprietario

~ ~ ~
Antonio Pasceri
CAPISTRANO
~ ~ ~

Si stava affievolendo il ricordo dell'agosto scorso quando un anziano invalido, nelle vicinanze della sua abitazione, era stato, assalito e derubato del portafogli e non si era ancora spento il clamore suscitato, sempre in Capistrano, dal notturno recente raid vandalico a catena compito da ignoti vandali con il taglio delle gomme a diverse auto in sosta nella centralissima Via Dante Alighieri, quando un nuovo atto criminoso ha scosso i Capistranesi.
Nella notte, infatti, ignoti hanno rubato una betoniera di proprietà di Michele Parrello, di 49 anni, il quale da qualche tempo, custodiva la betoniera in aderenza al muro esterno della sua abitazione ubicata in Via Giovanni Paolo II, distante alcuni metri dalla strada pubblica e circondata da un suo terreno al cui ingresso vi è un cane legato ad una catena.
L'allarme dei cittadini è giustificato dall'ardire dei ladri i quali, per prelevare la betoniera, sono dovuti passare davanti al cane da guardia e poi ripassare con la betoniera, con la possibilità di essere visti dai proprietari o dai vicini od anche dalle macchine in eventuale transito. Allarme ulteriormente giustificato anche dal fatto che nella zona vi sarebbero delle videosorveglianze private.
Che nessun allarme è scattato dal latrare del cane potrebbe essere addebitato al fatto che l'animale non desterebbe alcun sospetto nei proprietari e nei vicini perché abbaierebbe spesso, di giorno e di notte. Per molti il furto sarebbe opera di ladri che agiscono o di notte per rubare anche oggetti antichi come è accaduto, qualche mese addietro, in alcune case disabitate e nel frantoio di Via Tripona. Ciò non toglie che, per l'audacia del furto, la gente continui a interrogarsi sulla precarietà della propria sicurezza, nonostante le forze dell'ordine da qualche tempo hanno potenziato la loro presenza nel territorio e nel centro abitato, anche se la collaborazione con carabinieri e polizia, di chi potrebbe aver visto qualcosa rimane sempre il comportamento migliore.
Sul furto della betoniera, comunque, i carabinieri della stazione di Monterosso - Capistrano hanno avviato indagini per assicurare alla giustizia i responsabili, i quali, dopo aver caricato il mezzo su un camioncino avrebbero imboccato la strada provinciale Liga, che collega Capistrano alla sottostante ex S.S. 110 "San Nicola Da Crissa - Angitola".

 

* * *

Fonte : Gazzetta del Sud del 05/05/2015 - Autore : Antonio Pasceri

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2018 ~ XHTML