Sei in >> Capistrano >> Cronaca >> Capistrano: Mensa scolastica ancora ferma

Buona Sera, visitatore, il tuo numero IP è : 54.227.31.145 - Fanne buon uso ;-)

Capistrano (VV), domenica 16 dicembre 2018 ~ Ore : 21:11:57 - Settimana dell'anno n° 51 - Trimestre 4° [dicembre] Sagittario :-) ;-) - Giorni trascorsi da InizioAnno: 350 - Giorni mancanti a FineAnno: 15

Il sole sorge alle ore 07:31 e tramonta alle ore 16:40 - San Clemente Marchisio, Sant'Adelaide

Inizio Novena di Natale

 

 

Fonte : Gazzetta del Sud
Data : 20 novembre 2016
Autore : Antonio Pasceri

 

 

 

Disagi a Capistrano

Mensa scolastica ancora ferma

Nessun commerciante disposto a fornire alla cucina i viveri

~ ~ ~
Antonio Pasceri
CAPISTRANO
~ ~ ~

Nonostante le attività didattiche, a tempo pieno, nelle scuole dell'infanzia, elementare e media di Capistrano siano  iniziate dal settembre scorso, la mensa scolastica non è ancora stata avviata. Ciò causa, contrariamente a quanto avviene per il servizio scuolabus già attivo dall’inizio dell’anno scolastico, un certo malcontento da parte delle famiglie anche perché i figli devono consumare in aula la colazione-pranzo, che all’uopo portano da casa, oppure andare, ove possibile, direttamente in famiglia per consumare il pranzo.
Il consumo della colazione-pranzo in aula sarebbe anche diseducativo, perché i bambini non avrebbero la possibilità di consumare tutti lo stesso tipo di colazione-pranzo, per cui sarebbe veramente auspicabile che l'inizio della mensa scolastica avvenisse al più presto da parte del Comune, che  ha l’obbligo istituzionale.
Non si avrebbe, per ora, alcuna data certa dell'inizio della mensa scolastica in quanto nessun titolare di attività commerciale che opera in Capistrano, nonostante la richiesta scritta fatta a tutti dal sindaco, quale responsabile del servizio, non ha comunicato, entro i termini stabiliti, la propria disponibilità a fornire i generi alimentari necessari per il servizio di mensa scolastica.
«Il Comune - ha detto il sindaco Caputo - provvederà subito a reiterare la richiesta a tutti i commercianti  di categoria che operano in Capistrano. Ove anche la seconda richiesta dovesse rimanere priva di risposta, la giunta municipale valuterà l'opportunità di rivolgersi, con procedura d'urgenza, a commercianti dei paesi vicini». Qualche commerciante locale avrebbe giustificato la mancata disponibilità di partecipare alla gara per la fornitura dei viveri a causa dell'eccessivo ritardo con il quale il Comune avrebbe soddisfatto le proprie fatture.

 

* * *

Fonte : Gazzetta del Sud del 20/11/2016 - Autore : Antonio Pasceri

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2018 ~ XHTML