Sei in >> Capistrano >> Cronaca >> Capistrano: Proroga di un anno ai lavoratori lsu lpu del Comune

Buona Sera, visitatore, il tuo numero IP è : 54.227.31.145 - Fanne buon uso ;-)

Capistrano (VV), domenica 16 dicembre 2018 ~ Ore : 21:05:47 - Settimana dell'anno n° 51 - Trimestre 4° [dicembre] Sagittario :-) ;-) - Giorni trascorsi da InizioAnno: 350 - Giorni mancanti a FineAnno: 15

Il sole sorge alle ore 07:31 e tramonta alle ore 16:40 - San Clemente Marchisio, Sant'Adelaide

Inizio Novena di Natale

 

 

Fonte : Gazzetta del Sud
Data : 17 gennaio 2016
Autore : Antonio Pasceri

 

 

 

Capistrano

Proroga di un anno ai tredici lsu lpu del Comune

~ ~ ~
Antonio Pasceri
CAPISTRANO
~ ~ ~

Capistrano: Il sindaco Marcello Roberto Caputo

Proroga per l’anno 2016, i contratti part time a 26 ore settimanali in favore dei 13 Lsu-Lpu che erano scaduti il 31 dicembre Di conseguenza, continua ancora faticosamente, anche al comune di Capistrano, l'iter verso la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili (Lsu) e di quelli di pubblica utilità (Lpu) che qualche decennio addietro furono individuati fra i disoccupati di lunga durata per lavori di pubblica utilità di competenza dell'amministrazione pubblica con una legislazione statale che, tenuto conto dell'origine di natura assistenziale, non riconobbe tali lavoratori alcun rapporto d'impiego.
Di conseguenza, ai lavoratori socialmente utili furono mantenute le loro iscrizioni nelle liste dei disoccupati, vennero retribuiti dallo Stato con il compenso orario, uguale per tutti, sostitutivo dell'indennità di disoccupazione, furono assicurati contro gli infortuni e le malattie professionali, ma non furono versati i contributi previdenziali (ossia per la pensione).
Il governo italiano (contrariamente a quanto ancora avviene per gli "esodati" della Fornero, rimasti senza lavoro e pensione) ha previsto che i Lsu-Lpu esistenti in Italia potessero optare per essere assunti a tempo determinato, per l'anno 2015, dalle amministrazioni pubbliche presso le quali prestavano servizio.
Tale opzione venne esercitata, a Capistrano, dagli undici Lsu (Concetta Badolato, Antonio Giuseppa Caputo, Michela Caputo, Francesco Caputo, Rocco Caputo, Rosario Galati, Rocco Antonio La Polla, Domenico Petrolo, Domenica Pirruccio, Daniele Rizzuti e Vittoria Scolieri) e dai due Lpu (Vincenzo Pirruccio e Domenico Veneziano), tredici in tutto, nonostante ognuno di essi sia passato ad una retribuzione mensile inferiore, dovuta al fatto che le ore lavorative settimanali si sono ridotte da 36 a 26, ma compensate dalla circostanza che, finalmente, divenivano, di fatto e di diritto, dipendenti comunali ancorché a tempo determinato e con minore retribuzione.

 

* * *

Fonte : Gazzetta del Sud del 17/01/2016 - Autore : Antonio Pasceri

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2018 ~ XHTML