Sei in >> Capistrano >> Cronaca >> Capistrano: Pensionamento di Raffaele Fera

Buon Giorno, visitatore, il tuo numero IP è : 52.91.245.237 - Fanne buon uso ;-)

Capistrano (VV), venerdì 14 dicembre 2018 ~ Ore : 09:36:36 - Settimana dell'anno n° 50 - Trimestre 4° [dicembre] Sagittario :-) ;-) - Giorni trascorsi da InizioAnno: 348 - Giorni mancanti a FineAnno: 17

Il sole sorge alle ore 07:30 e tramonta alle ore 16:39 - San Giovanni della Croce

 

 

Fonte : Gazzetta del Sud
Data : 15 gennaio 2016
Autore : Antonio Pasceri

 

 

 

Capistrano

Dopo 40 anni in pensione una colonna del Comune

Una festa ha salutato il dirigente Raffaele Fera

~ ~ ~
Antonio Pasceri
CAPISTRANO
~ ~ ~

Capistrano: Incarichi di responsabilità. Il dirigente Raffaele Fera

Dopo oltre 40 anni di servizio di ruolo, ininterrottamente prestato presso il comune di Capistrano, e all'età di 64 anni è stato collocato in pensione, con decorrenza 31 dicembre scorso, il dirigente Raffaele Fera, un capistranese doc che ha dedicato con zelo ed abnegazione la sua vita lavorativa per il miglioramento dei servizi comunali espletati nel tempo: dai servizi generali ai lavori pubblici, dall'anagrafe e stato civile ai servizi elettorali, dai servizi finanziari a quelli informatici, ecc.

Raffaele Fera, assunto in servizio dal Comune di Capistrano in data 1 luglio 1974, a seguito concorso pubblico per titoli ed esami, per le sue capacità professionali, ha avuto la soddisfazione di avere anche prestato, contemporaneamente, vari e prestigiosi incarichi presso altre amministrazioni, fra i quali quelli di responsabile del servizio finanziario presso il Comune di Cessaniti (2000-2005), di responsabile del servizio elettorale (2013-2014) e del servizio finanziario e tributi presso i comuni di Monterosso Calabro e di Sant'Onofrio (2013-2014). Inoltre, Fera può vantare, e con esso l'amministrazione comunale e la collettività di Capistrano, diversi incarichi di prestigio, quali quello di tecnico informatico dell'Akros di Ravenna e della Maggioli con competenza territoriale per la Calabria e la Sicilia (dal 2006), l'assegnazione dalla prefettura di Reggio Calabria in posizione di comando ed in sovraordinazione al comune di San Procopio, sciolto per infiltrazioni mafiose, ove era stata nominata una commissione straordinaria; l'incarico affidatogli dalla commissione straordinaria per gestire l'ufficio elettorale del comune di Briatico il cui consiglio era stato sciolto per infiltrazioni mafiose; l'incarico di consulenza e supporto all'organo straordinario di liquidazione sia del comune di Nardodipace sia della provincia di Vibo Valentia.

L'amministrazione comunale e i dipendenti tutti hanno organizzato, presso una gremita sala consiliare, presente anche il parroco don Antonio Calafati, una manifestazione per salutare il neo pensionato Fera, che, commosso, ha ringraziato tutti. Il sindaco Marcello Roberto Caputo, al termine del saluto, ha consegnato a Fera una targa, un attestato di benemerenza ed una medaglia d'oro. Altre espressioni di elogio al neo pensionato sono state rivolte dall'ex segretario comunale di Capistrano, Antonio Facciolo, e da quello attuale, Carmen Longo, nonché dai tre ex sindaci di Capistrano con i quali Fera ha lavorato.

 

* * *

Fonte : Gazzetta del Sud del 15/01/2016 - Autore : Antonio Pasceri

| indietro | ~ | torna su |

 


www.mpasceri.it © copyright 2010 - 2018 ~ XHTML